Sempre a Roma…. Assaggi d’autore…

Assaggi d'autore (peperoncino)

Assaggi d’autore (peperoncino)

Prendete la strada per Fontana di Trevi, magari passando dal Quirinale in una calda serata autunnale e andate fino a via dei Lucchesi dove al 28 trovate Assaggi d’autore. Il localino è piccolo, curato, ben arredato con poltrone e divani anche questo, ma di uno stile molto più raffinato di del 2periodico. Trovate tutto, dalla colazione e i suoi dolci esposti sotto belle cupole, il pranzo, l’aperitivo-cena che piace a tanti.
Noi ci siamo seduti su un paio di poltrone di stile quasi inglese ed abbiamo preso… indovinate? Uno Spritz. Si, non siamo molto originali. Ma ci sono anche molti vini e una birra romana di cui forse avete sentito parlare: ‘Na Biretta.
Abbiamo fatto un paio di viaggi al buffet dove c’erano paste, frittate, verdure e molto altro. Dopo un bel po’ di chiacchiere e risate siamo andati a pagare senza svenire (considerate che il locale si trova a 50 mt dalla Fontana più famosa del mondo…) ed abbiamo anche chiesto un paio di bottiglie di birra fredde da portare via.
La serata è continuata sulla scalinata di Trinità dei Monti fra chicchere e ricordi e sorsi di birra mentre passavano stranieri, romani, fotografi, venditori di rose e quant’altro. La birra (in una bottiglia dalla forma originale) ha rallegrato ulteriormente una serata fresca, alla fine di una bella giornata importante e significativa per gli amici e non solo!

E cosa dire del panorama notturno di Roma? Semplicemente emozionante!

2periodico

Siete per caso di passaggio a Roma e non sapete cosa fare?
Credete che nella capitale non sia in auge il rito dell’aperitivo?
Vi piace passare del tempo fra arredamento vintage (o di seconda mano) e mentre sorseggiate un bicchiere di vino o uno spritz avete anche voglia di fare un po’ di shopping?
Se la risposta alle domande è sempre si, allora vi consiglio un bel localino le Rione Monti, una zona dove ho avuto la fortuna di abitare quando ero studente e che oggi mi sembra ancora uno dei più ricchi di vita nella zona centro.

Il locale si chiama 2Periodico e lo trovate in via Leonina al 27. Vi accoglie con molta tranquillità e semplicità e se avete voglia potete anche mettervi all’esterno su un vecchio divano tanto la via è poco trafficata e l’aria ancora calda a novembre (magie di Roma).
Dentro l’ambiente è informale, le persone cordiali e le sedie non fanno un paio in quattro (cioè stili e periodi differenti). Dopo le 19.00 musica ambient con dj. Le pareti sono tappezzate di oggetti di ogni genere (sculture, pitture, pupazzi, bici…) mentre il menù è ricavato su vecchie riviste anni ’50 in stile decoupage. Potete ordinare seduti su un divano di una vecchia casa o su una sedia della nonna o magari una poltrona anni ’70. In ogni caso il posto sarà comodo, allegro, vivace e retrò… tremendamente retrò…
Lo spritz lo fanno buono, fresco e carico, non so dire il resto. Insieme vi portano patatine vintage e un assaggio dal grande buffet degli aperitivi. Poi si parte con la musica. E tante chiacchiere in compagnia.

Un locale davvero carino, curato, styloso e comodo, dove passare una bella serata in allegria. Ve lo consiglio.

Immagine

L’ingresso del locale 2Periodico ricavato da un vecchio garage

PS. Questo post era tanto per rinfrescare, parlando di qualcosa di diverso…

camminando in compagnia

Amici di tutto il mondo,
questa settimana vi presento una nuova ospite, che spero in futuro si farà vedere spesso qui sul blog. Si chiama C., ama fare le fotografie, curiosare in giro, ridere e sorridere spesso, fa di continuo allenamenti e gare di nuoto sincronizzato, non sta ferma un minuto… e soprattutto è mia nipote!

Ieri, approfittando di un pomeriggio libero, abbiamo fatto quattro passi nel centro storico, ognuno con la sua macchina fotografica, facendo chiacchiere e scegliendo immagini fra le cose che ci capitavano all’occhio.

Visto che i suoi risultati sono stati decisamente più interessanti dei miei, le ho chiesto di mandarmi una piccola selezione da mettere qui sul blog.

Ognuna di queste immagini racconta una storia, piccola o grande che sia. Lasciatevi trasportare dall’immaginazione e vedrete molto di più di quello che c’è ad una prima occhiata… lasciatevi trasportare…

Prossimamente altre foto, magari a tema e… se siamo fortunati, anche la collaborazione di un’altra nipote che non vede l’ora di mettere mano alla matita ed ai colori per aiutare il blog a crescere…

l’uomo e la musica

Mi sembra strano parlare di televisione qui sul blog. Mi sembra strano perché la tv è un mezzo che non mi piace molto. Cioè non mi piacciono i canali consueti che evito come la peste. I canali parabolici, invece, mi interessano molto. Ad esempio Fox o Fox Crime.

Tutto questo per arrivare solamente ad un telefilm che è iniziato da poco. Si chiama Touch, il protagonista è un bambino autistico che non parla. Ma che ha anche un grande potere, quello di vedere il filo rosso che unisce tutte le nostre esistenze. Ed è capace, con l’aiuto del padre, di influenzare le vite degli altri, di far ricombinare la sorte, di pareggiare i conti…

Non voglio fare pubblicità al programma e  magari a molti potrebbe non piacere. Oggi, però, c’era una storia davvero intensa. Un musicista di strada del centro america si trova a vendere la sua chitarra. La sua unica passione, la cosa più preziosa della sua vita. L’amico che gliela compra è sorpreso e gli chiede: ‘Cos’è un musicista senza la sua musica?’. Un attimo prima che arrivasse la risposta, io sapevo già quale era: ‘E’ un uomo. E io voglio essere un uomo‘.

Ecco. Sembrerà poco, ma essere uomini (o donne) non è mai così semplice. Quest’episodio (il numero 9 se volete cercarlo) lo spiega davvero bene. Con trasporto, con sentimento, con chiarezza. E spiega bene che alle volte è necessario fare le scelte giuste nei momenti giusti. Anche se è difficile farle. Questo ci rende uomini.

Buona Domenica!

e domenica di sole

Poi è arrivato il sole ed una domenica a passo d’uomo, cioè tranquilla e lenta con i suoi riti e i suoi momenti di riposo e di allegria. Altri momenti per uscire con la macchina fotografica e per riprendere qualche immagine, qualche momento e qualche volto. Ve li propongo qui sotto, così, tanto pe’ scatta!

Buon lunedì sera e buon martedì a tutti!

 

Ah, dimenticavo. Come avete notato fra le foto ci sono quelle di un piccolo mercatino medioevale. Arcieri in casacca, damigelle che ballavano tutto il tempo, banchetti con spade, decorazioni, spille, tessuti e molto altro. Un piccolo mercato nel mercato che diventa sempre più grande. Davvero una bella sorpresa, che merita qualche foto in un post tutto suo…. a breve su questi schermi! 😉

sabato di pioggia.

Ebbene si, bentornato novembre. La pioggia di questi giorni ha deciso di concentrarsi nel fine settimana ma a me non è dispiaciuto così tanto. Come ho scritto in questo post, camminare sotto la pioggia non mi pesa ed anzi… In definitiva, non avevo grandi programmi per il sabato e la domenica, quindi un bel giro con la macchina fotografica è stato quello che ci voleva.

Ecco qualche immagine presa sotto la pioggia. Turisti, ombrelli, qualche chiacchiera ai tavolini di un bar e un curioso piccione che aveva deciso di ripararsi sotto il porticato del teatro. Pacifico e rilassato.

E il vostro fine settimana come è stato?

ulteriori indizi per un bel fine settimana

Questo fine settimana è stato davvero bello e particolare. Un sabato pieno di luce vissuto dall’inizio alla fine. Un progetto video di cui parlerò prossimamente sta prendendo piede dopo tanti ragionamenti, fantasie, discussioni e confronti. Così abbiamo allestito un mini set, cercato di migliorare le luci, adattare l’arredamento e discusso del personaggio e delle riprese.

Poi abbiamo passato il pomeriggio a fare riprese, prove e tentativi e ad essere sinceri il risultato è piuttosto incoraggiante, di sicuro meglio di quanto mi aspettassi. D’altronde l’assistente e la protagonista ce l’hanno messa tutta, uno leggendo riviste e dandosi da fare e l’altra interpretando il personaggio nel modo migliore.

Poi la sera una pizza veloce e uno spettacolo al cinema (tanto per non perdere il ritmo) a vedere ‘The Raven’ con uno stupendo John Cusack nei panni di Edgar Allan Poe.

Passiamo alla domenica. Pranzo a Norcia, in uno dei migliori ristoranti della zona: Beccofino. E’ inutile parlare dell’ottimo pranzo, se ci siete stati sapete di cosa sto parlando, se ancora non ci avete messo piede, fateci un salto il prima possibile. Difficile descrivere lo sformatino di patate e tartufo o la millefoglie alle fragole, o il pollo fritto con le gelatine di pomodoro e tutti gli altri piatti. Poi una bella passeggiata sul corso, una sosta nel convento di San Benedetto ed un breve giro per negozi dove fare scorta, fra le altre cose, di cioccolato fondente alle nocciole (se date un’occhiata ai post delle scorse settimane capirete perché).

Infine il tardo pomeriggio in casa a guardare qualche bel film, spizzicare ancora un po’ di pane e salame, qualche frutto comprato da un contadino al mercato.

E tutto questo in compagnia delle persone a cui vuoi bene.

Ci sarebbero ancora decine di piccole e grandi cose da raccontare come il sole che ci ha accompagnato il sabato e la domenica, le telefonate di un’amica per dei consigli culinari, i messaggi di un’altra amica per un progetto di Pasquetta, i discorsi e le sensazioni, le cose dette e quelle non dette, la musica, la macchina che va, le riflessioni davanti ad un film intenso anche se un po’ lento e le risate davanti ad un altro film bello e sognatore. Poi la sensazione, bella e forte, di tranquillità. Quella che raramente arriva la domenica pomeriggio.

Così è stato il mio fine settimana. Spero che il vostro sia stato, se possibile, anche migliore. Vi va di raccontarlo?

Io intanto vi propongo una canzone nuova, magari l’avete sentita in radio. Sono gli Island, un gruppo canadese. E il loro singolo si intitola ‘Hallways‘.

Ed ovviamente… buon lunedì!