le piante

20130322-230056.jpg

Avete mai fatto caso alle piante? Non parlo delle piccole o grandi piante da appartamento, quelle belle e rigogliose se avete un pollice verde o secche e striminzite se avete un pollice nero come il mio. Parlo di quelle grandi, che vivono selvaggiamente nei boschi o ordinate lungo i viali delle città. Insomma quelle con qualche decina di anni alle spalle, magari pure un centinaio.
Ecco, ne ho osservate alcune un po’ di tempo fa e mi sono stupito come un bambino. Perché le piante si contorcono, si piegano, si abbassano, si infoltiscono, ma sempre lì rimangono. Magari ci sono altre piante che gli danno fastidio e per questo alcuni rami si seccano, altri si piegano, altri rimangono piccoli e oscuri mentre dall’altro lato è tutto un germogliare. Oppure è il sole che li spinge in qualche direzione alla ricerca della luce. Od ancora nascono in un luogo impervio e le radici non trovano abbastanza cibo ed acqua da farle crescere ma loro no, cocciute, rimangono nane ma vivono per secoli.
In definitiva non si è mai sentito di un albero che abbia preso le sue radici e si sia spostato. Quindi deduco che è nella natura dell’albero rimanere al suo posto, come … come un albero.

Per questo mi affascinano gli alberi, e mi stupiscono. Perché hanno la costanza di rimanere lì, accada quel che deve accadere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...