In buona compagnia – Ovvero Di_tutte_le_ricchezze

Ci sono momenti in cui hai bisogno di un libro. Forse perché ti fa scorrere il tempo con un ritmo tutto suo, forse che perché hai bisogno di ragionare o di distrarti oppure semplicemente perché le serate si allungano ed è davvero un piacevole lusso mettersi a leggere seduto su un divano o poco prima di addormentarsi o durante la pausa pranzo… Insomma un libro può fare….

Ed ecco che arriva l’ultima opera di Benni che si intitola ‘Di tutte le ricchezze’ e che parla di un uomo ormai adulto, anzi vecchio, che si rifugia lontano dalla civiltà e che parla con gli animali o meglio li ascolta. Lui vive bene nel suo isolamento dorato da intellettuale, percepisce il mondo esterno solo se lo va a disturbare e ha ancora un piccolo ma prezioso legame con il figlio lontano.
Vive bene, forse potremmo dire che sopravvive circondato da ricordi, qualche paura, qualche ombra ed un fido ed ingombrante cane. Tutto questo fino a quando il presente non bussa alla sua porta sotto forma di giovane ballerina e eogcentrico mercante d’arte. Saranno loro due la forma per cui il suo mondo tornerà a colorarsi di mille tinte e la sua ruota ricominciare a girare.

Benni è un bravo scrittore, pieno di fantasia a volte allegra (nei primi anni) poi via via sempre più cupa e disincantata. Ma il fascino è quasi intatto. E la passione nella scrittura è sempre al primo piano. Viaggiare con lui è sempre piacevole, intrigante e stimolante. Così viene la voglia di correre sulle pagine, cercare un momento in più per leggere qualche pagina e soprattutto farsi cullare dalle sue poesie, così semplici eppure così forti, intense.

Eppoi non c’è niente di meglio che una buona lettura ed una buona tisana per affrontare la bufera che c’è fuori. 🙂

A proposito di letture… certo io non sono Benni, ma un terzo e breve racconto della serie ‘Alla luce del sole’ lo trovate sul blog di troppicolori! Fatemi sapere se vi piace!

6 pensieri su “In buona compagnia – Ovvero Di_tutte_le_ricchezze

  1. Adoro leggere Stefano Benni, specialmente in questi suoi ultimi romanzi più “cupi e disincantati”, però sono stata contenta anche di leggere il tuo racconto “La bambola spagnola” che ho trovato semplice e inteso. Grazie mille…

  2. Bene bene, me li ricordo i libri di Benni che mi facevano sorridere! Poi sono andata alla scoperta dei grandi scrittori del passato che non conoscevo… La frequentazione di un paio di bibliotecari e librai esperti in libri fuori edizione mi ha fatto scoprire che ho ignorato per tanto tempo degli autori meravigliosi, e mi sono messa a caccia, e a leggere ovviamente.
    Io adesso sto leggendo Edith Wharton, sono al terzo romanzo, e tanti ancora devo scoprirne, è una scrittrice bravissima; ho cominciato la conoscenza di Henry James, due romanzi e molti racconti, e altri pure verranno; e poi Hardy, avevo visto film tratti da sue opere e di lui non sapevo nulla. Anche degli altri due sopra, ho visto prima dei film tratti da loro opere e dopo ho letto i libri… e sì che credevo di sapere tante cose…

    • è bellissimo riuscire a seguire l’evoluzione di uno scrittore… quando ne trovo uno che mi piace cerco sempre di percorrere insieme a lui una strada… mi è successo con Benni, Cain, Hammett ed altri… adesso sto seguendo i primi passi di Tom Rob Smith… si viaggia benissimo a bordo di un libro…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...