Nuvole e sereno

nuvole di montagna

Perdo tempo. E’ vero, spesso perdo del tempo. Perdo tempo con cose banali, poco importanti se non secondarie o dannose. Perdo tempo nel traffico, in discussioni inutili, guardando in tv trasmissioni pessime, perdo tempo immobile a fare nulla. Perdo tempo su internet, a ragionare su cose banali, perdo tempo a girare in tondo senza costrutto.

Perdo tempo in continuazione.

Ieri ho parlato al telefono con un’amica molto importante e mi ha ricordato che tutto il tempo che oggi ci sembra infinito, un giorno potrebbe non esserci più. Potremmo perdere quell’ultimo treno, quell’occasione che non tornerà, quell’attimo che continuerà a fuggire. La sua voce era calma, chiara e serena.

E mi ha fatto pensare molto.

Così per questa settimana ho deciso di non perdere tempo o almeno di perderne meno. Scrivere quella lettera, incontrare quell’amico, finire quel compito e quel lavoro. Prendere quella decisione, andare a trovare quella persona. Aiutare chi mi sta intorno. Pensare un po’ di più, scrivere  quel progetto che avevo in sospeso. Insomma smettere di perdere tempo. Qualche piccolo risultato già si vede ed è bello. Come sentirsi più vivi, come svegliarsi il mattino presto in montagna e osservare le nuvole all’orizzonte, sperando in una giornata assolata e fresca.

E voi perdete tempo? Oppure riuscite a fare le cose davvero importanti?

6 pensieri su “Nuvole e sereno

  1. quanto hai ragione…si perde un sacco di tempo…almeno a me succede..A volte mi capita di entrare in quel tunnel del perder tempo e anche se ne sono consapevole non ne esco 🙂
    a volte ci si perde d’anino prima di iniziare..troppe cose da fare, cose a cui pensare..non è possibile riuscire a farle tutte e subito quindi perchè iniziare? E alla fine si rimane immobili sbagliando. Basterebbe pensare che nessuno è perfetto, spero :), e iniziare un passo alla volta, a fine giornata non avremmo fatto tutto ma avremmo fatto qualche km in più sulla strada del fare.
    Mi piace il tuo proposito 🙂
    buona giornata
    Antonella

    • Il tema dell’immobilità ricorre spesso anche nei miei pensieri. Rimanere immobili come quando ci troviamo davanti ad un orso… non che mi sia mai capitato, ma dicono sia l’unico modo di salvarsi. Io invece ho sempre pensato che davanti ad un orso inizierei a scappare… chissà quanto corre un orso 😉

  2. non so quanti anni sono che faccio questo proposito … in questi giorni come non mai! ; ) non ci perdiamo d’animo. Grazie a Dio ogni tanto ci è data la possibilità di aprire gli occhi, “prendere coscienza” e risvegliarci dal torpore, come se la nostra felicità e “vita piena” stessero davvero a cuore a Qualcuno! ; )))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...