Dopo l’influenza

la città dal tetto

Questo fine settimana è arrivata anche l’influenza, a coronare una settimana non delle più facili. Sabato sera, alle 23.00 in punto, ho iniziato a sentire freddo, a tremare come una foglia e a sentire dolore alle ossa. Così, come un allarme il mio corpo ha deciso di avere l’influenza. E così addio domenica di riposo. Cioè mi sono riposato perché non ho fatto altro che dormire e guardare la tv, ma con 38/39 di febbre non è stata proprio una passeggiata.

Ma oggi è lunedì e per fortuna ho potuto prendere una giornata dal lavoro e continuare e ristabilirmi. Non sono proprio in forma ma ho fatto un po’ di lavoretti in casa. E sono salito sul tetto per pulire il lucernario. E ho notato che da un tetto le prospettive sono diverse. E’ un po’ che lo dico fra le righe di questo blog. Ho voglia di cambiare, di uscire dal torpore e dal sonno. E guardare le cose da un tetto può aiutare ad immaginare nuovi confini.

Ecco un altro paio di foto, tanto per mostrare anche a voi un panorama differente.

un porticato da un'altra prospettiva

palma e cedro

Adesso non rimane che mettere in pratica le idee che ho in testa. Ma aiutatemi anche voi… che cosa vorreste cambiare e come avete intenzione di farlo? In fondo il nuovo anno è appena iniziato e abbiamo tutti bisogno di qualcosa in più…

3 pensieri su “Dopo l’influenza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...