sabato di fotografie (parte II di II)

Ed eccoci pronti per il secondo post di fotografie. Il primo lo trovate facilmente qui con tutte le spiegazioni necessarie.

Con chi l’ha già letto ci buttiamo direttamente sui temi e sulle foto.

Il tema successivo è stato il mio: ‘lo sbrocco‘ cioè quel momento in cui non sopporti le cose intorno a te e invece di ingurgitare un altro boccone amaro preferisci urlare e fare qualcosa di ribelle: uno sbrocco insomma. E’ una sensazione che sento saltuariamente e che solitamente mi da la carica per ricominciare da dove ero rimasto, ma facendo le cose meglio. Ed ecco cosa abbiamo prodotto…

lo sbrocco: osservate bene Gianfe sulla desta, è sua l'espressione più calzante di tutti

Poi è arrivato un tema più complesso: ‘Quello che possiamo fare, quello che non possiamo fare e tutto quello che c’è in mezzo’. Si perché spesso sento dire che ci sono cose che possiamo fare ed altre no. E non parlo di regole o leggi che ce lo impediscono, ma di voglia di fare le cose. Siamo già tanto limitati dalla società che non vedo il motivo di autolimitarsi, di essere pigri e di non voler progettare solo per rimanere comodi. Possiamo sognare e se possiamo sognare, allora possiamo fare. E’ vero, è una frase buona per una pubblicità o un cioccolatino, ma se non ci proviamo, non sapremo mai se saremo capaci di realizzare i nostri desideri. Possiamo sorridere piuttosto che essere tristi, possiamo aiutare piuttosto che guardare, possiamo fare piuttosto che criticare. Ed ecco la rappresentazione in foto…

ciò che riusciamo a fare, ciò che non riusciamo a fare e ciò che sta in mezzo

Il tema era capitato ad E. Ciò che sta in mezzo (a parere mio) siamo semplicemente noi con i nostri dubbi e le nostre paure… che possiamo imparare a vincere.

Ed ecco l’ultimo biglietto. Lo ha pescato Troppicolori e gli chiedeva quale fosse il suo libro preferito. L’artista del gruppo si è proiettata immediatamente in Kitchen di Banana Yoshimoto in cui la protagonista dorme in una cucina per un un po’ di tempo, quindi….

Il mio libro preferito: Kitchen

Come in un sogno la realtà si mescola con la fantasia e la vita di tutti i giorni si uniscono ai desideri…. Ecco cosa può uscire da un libro e da una storia ben raccontata.

Ora siamo alla fine della storia. Domenica sera, tanto per concludere un bel weekend, ci siamo immersi in una lunga discussione profonda ed insieme enormemente vasta. La coinquilina E ad un certo punto espresso il suo pensiero più o meno in questo modo: ‘allora mettiti lungo ed aspetta la morte’. Si parlava dell’impossibilità di fare scelte giuste in senso assoluto e di rimanere quindi in uno stato di indecisione. Il caso ha voluto che in questi giorni io sia andato in fissa con una canzone (mi capita sempre con qualcosa di nuovo) che ascolto anche ora mentre scrivo. Si tratta di That’s Life di Frank Sinatra. Non è certo una hit recente. Resta il fatto che l’ultima strofa recita: i’m gonna roll myself up in a big ball and die…

Credete nelle coincidenze? Io non molto. Fatto sta che è una bella canzone e se volete vedere il video, eccolo qui sotto

A questo punto non rimane che chiedervi se l’idea delle foto vi è piaciuta e soprattutto se avete idee per migliorarla o temi da proporre, magari il prossimo stage lo faremo con più tempo e temi differenti dai nostri soliti…

Inoltre… buon mercoledì a tutti!

2 pensieri su “sabato di fotografie (parte II di II)

  1. Le foto e i temi mi sono piaciuti molto soprattutto il fatto che una semplice frase/tema dia il modo di riflettere. Di idee per i temi ne ho un sacco e qualcuna te l’avevo già scritta 🙂 chiedi quando vuoi..te ne lascio un altro paio:
    – interpretare una città
    . qual è stata la conquista + grande fatta da piccoli (tipo imparare ad andare in bicicletta)
    La canzone è bellissima e ti dico che nemmeno io credo molto alle coincidenze 🙂
    Sopravvissuta al martedì qui si è iniziato il mercoledì con un nostalgico muro bianco (amo la nebbia) ed è una buonissima giornata finora 🙂
    Ti auguro una faantastica giornata
    Antonella

  2. Ogni volta prendo appunti per i temi, così ne avremo in abbondanza per le prossime volte.
    Per le coincidenze non c’è mai troppo da crederci, sono solamente degli spunti per vedere un po’ oltre!
    Buona serata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...